Confronto stampanti Laser e getto d’inchiostro

Mettiamo a confronto i modelli laser contro quelli a getto d’inchiostro che hanno dominato il mercato per molti anni, ma hanno ormai ceduto il passo alla tecnologia laser, vediamo perchè.

Se è vero che ora esistono modelli a getto d’inchiostro che sono sufficientemente veloci e capaci di tenere il passo con le esigenze di un ufficio, i vantaggi delle stampanti laser sono stati tali da soppiantarle sempre più spesso sia negli uffici che a casa.

Qual’è la soluzione migliore per voi? Ecco come fare per decidere tra una stampante inkjet e una laser per gestire il vostro lavoro di stampa.

Prima di iniziare a fare acquisti, prendere del tempo per riflettere sulle vostre abitudini di stampa
il tipo di cose che si stampa (solo testo, grafica e foto, o un mix), quanto si stampa (in pagine a settimana, per esempio), e se è necessario condividere la stampante con la famiglia o i colleghi. Se le stampe sono la comunicazione esterna di materiale promozionale, bisogna prendere in considerazione il contenuto e la qualità di stampa di cui si ha bisogno, quindi ad esempio una risoluzione maggiore in pixel e non la classica 600×600 di base.

Vantaggi delle stampanti laser:

– minori costi di gestione e di stampa, i toner infatti durano decisamente più a lungo e sono meno tendenti a seccare se non usati ler pungo tempo. Permettono di stampare migliaia di pagine di solito. Inoltre con la funzione risparmio toner presente su molte stampanti laser, il numero di copie stabili aumenta ancora!
– maggiore velocità di stampa rispetto alle tradizionali getto d’inchiostro, anche nelle stampa a colori
– maggiore qualità di stampa a parità di risoluzione.
– lunga durata del prodotto, e conseguienti minori costi nel lungo periodo.
– potrete dire addio alle noiose procedure di pulizia e allineamento delle testine delle getto d’inchiostro! con le laser non c’è n’è assolutamente bisogno, MAI.

Vantaggi delle getto d’inchiostro

– minori costi di acquisto (ma è sempre meno vero) e di pochi euro ormai.
– maggior qualità di stampa a colori ma solo con l’utilizzo di carte speciali e costose, che rendono preferibile la stampa su servizi cia Internet o con le laser.
– minori consumi di energia ma con differenze di costi abbastanza trascurabili

Gli ingombri sono ormai similari, come anche i tipi di collegamenti disponibili USB, o wireless, stessa cosa anche per la reperibilità di toner o cartucce alternative a quelle originali: ormai è facile trovare in rete toner con chipset a metà prezzo di quelli delle case madri e con resa di copie stampate abbastanza similare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *