Stampanti laser: guida alla scelta della migliore per le tue esigenze

Questo sito presenta le stampanti laser delle migliori marche, recensioni e una guida all’acquisto dei modelli migliori, prendendo in esame funzionalità, prezzo e alternative.

Le laser sono diventate uno standard, ormai non è più conveniente acquistare stampanti a getto d’inchiostro, visto anche i notevoli ribassi di prezzo avuti dalle laser, anche di quelle a colori che sono ormai molto abbordabili e consentono notevoli risparmi sul costo dei toner.

Le migliori stampanti di fascia economica a confronto

Indice della guida

Chi cerca stampanti multifunzione troverà molti modelli a costi convenienti e potrà avere una vera e propria macchina da ufficio, veloce, precisa e affidabile.

Sono segnalati i prodotti con il miglior rapporto qualità-prezzo, che spesso con le normali esigenze di stampa sono la miglior scelta, sia per l’uso casalingo che per piccoli e medi uffici, per cui occore valutare quante copie mese si stampano e acquistare di conseguenza.

1. Quale stampante laser scegliere

Prima di decidere quale modello comprare occorre farsi preliminarmente qualche domanda, altrimenti l’acquisto può risultare difficile se si parte senza idee chiare in mente.
Innanzitutto dovrebbero essere ormai chiari i vantaggi rispetto a una classica getto d’inchiostro.
I principali sono migliore qualità, velocità di stampa e minori costi di gestione sull’acquisto dei toner.

Le domande che dobbiamo porci sono principalmente se vogliamo stampare in B/N o anche a colori, quante pagine stamperemo, che qualità di stampa vogliamo e se abbiamo bisogno di collegamenti particolari come il wireless.
Di solito, ma è sempre meglio controllare, le stampanti funzionano su vari sistemi operativi come Windows, OS X e Linux.

Le stampanti laser a colori hanno costi più elevati non solo di acquisto ma anche di gestione dei toner, quindi possono convenire solo se si intende stampare spesso a colori, altrimenti è meglio scegliere una bianco/nero.

Abbiamo scritto anche una guida dei principali profili utente e delle stampanti consigliate a seconda dell’utilizzo.

2. Quali esigenze di stampa hai veramente?

Prima si acquistarla decidi cosa intendi fare con la tua stampante! abbiamo raccolto le domande principali che è meglio farsi per azzeccare l’acquisto giusto!

a) domanda: devi stampare solo occasionalmente?
Che siano dei documenti, pagine web o file Pdf, ti sarà sufficiente una piccola laser economica sotto i 100 euro.

b) quante copie dovrò stampare?
Se invece devi stampare un numero elevato di copie, ad esempio se stai scrivendo un libro o se sei uno studente che stampa appunti o saggi, il numero di pagine può salire rapidamente e allora potrebbe valere la pena spendere un po’ di più per avere un prodotto più affidabile e con più capacità di stampa.

c) hai bisogno anche di uno scanner?
Le laser multifuzione combinano uno scanner e una fotocopiatrice (e a volte anche un fax) con la stampante laser. Costano un po’ di più ma non molto, e  sono diventati così popolari che può essere difficile acquistare una stampante senza tutte queste funzionalità!

d) dove vuoi mettere la tua stampante, ti serve il Wi-fi?
Se hai intenzione di tenerla vicino al tuo computer e usarla principalmente tu stesso, una versione più tradizionale con il cavo (e meno costosa) probabilmente ti si addice.
Ma se desideri mettere la stampante in un’altra stanza e condividerla con altri, una versione wireless sarebbe probabilmente la migliore, a patto di avere un router Wi-Fi, che sono la maggioranza.

e) sei un fotografo o stampi spesso immagini
Se è così le stampanti laser sono perfettamente in grado di stampare una foto su carta, ma per ottenere l’aspetto lucido della foto elaborata in laboratorio, avrete bisogno di una stampante fotografica specializzata o di una laser a colori.

3. Le principali caratteristiche da valutare

La risoluzione che è misurata in punti per pollice (dpi): una maggiore risoluzione offre una migliore qualità dell’immagine; la risoluzione minima è di 600×600 dpi per il testo normale mentre è già elevata una di 1200×1200 dpi.
Se si vogliono stampe di qualità fotografica però questo valore deve essere il più alto possibile anche di 2400 e oltre. Se non si hanno esigenze particolare un valore di 600X600 è più che adeguato e si trova sulla maggior parte dei modelli.

Consiglio: base 600×600 – ottima 1200×1200 – fotografica la maggiore possibile

La velocità. Le stampanti laser sono in grado di prestazioni molto vecloci, alcune possono sparare addirittura 20 pagine al minuto o più. Tuttavia, i produttori di solito basano la loro velocità di stampa dichiarata sulle pagine stampate con l’impostazione di qualità più bassa, quindi le prestazioni della stampante possono variare. Le stampe a colori richiedono molto più tempo del nero.

Consiglio: già 12-15 pagine al minuto sono sufficienti per quasi tutti gli usi
Per uffici o carichi maggiori valutare velocità maggiori

Memoria e processore. Le stampanti sono dotate di un processore e di una certa quantità di memoria RAM, con più memoria la stampante laser è in grado di gestire lavori di stampa numerosi senza errori. La memoria è particolarmente importante se si stampano documenti a colori con foto e grafica “pesanti”. Se la stampante non dispone di memoria sufficiente per gestire questi carichi di lavoro intensivi, può rallentare il computer o metterci più tempo a far partire il processo di stampa, anche parecchi secondi. Alcune stampanti laser consentono di aggiungere memoria in un secondo tempo.
Consiglio: parametro non fondamentale a meno che non si stampino spesso file molto grossi o fotografie

Connessioni. Verificare che la stampante venga fornita con i cavi corretti per il collegamento con il computer. Le stampanti moderne usano comunemente le porte USB 2.0 per connettersi a un singolo computer o, nel caso delle stampanti laser di rete, un cavo di connessione di rete Ethernet.
Sempre più diffuso il wireless, in questo caso occorre al computer un router o una penna USB apposita e la stampante potrà servire tutti i i computer della rete.
Consiglio: se si hanno più computer valutare i modelli wireless, o se si preferisce tenere la stampante non per forza vicino al PC.

Tipi di carta. Occorre scegliere una stampante in grado di gestire i tipi di carta che si desidera utilizzare. Alcuni modelli possono stampare su carta pesante, lucidi ed etichette. La maggior parte stampa testo e immagini nel formato A4 il più diffuso, carta di formato legale, buste a seconda delle opzioni di stampa selezionate. Se si prevede di stampare frequentemente con carta di formato diverso, scegliamo una stampante con vassoi diversi, e valutiamo la capacità di ciascun vassoio. Molte stampanti laser sono dotate di vassoi di grandi dimensioni per volumi elevati di lavoro.
Consiglio: se si stampa molto guardare la dimensione in fogli che può tenere del cassetto carta, per non dover sempre aggiungere manualmente i fogli.

Se vuoi saperne di più sulla tecnica e i componenti che stanno dietro alla stampanti laser puoi leggere il nostro approfondimento sul loro funzionamento.

4. Stampanti laser a colori

Le stampanti laser a colori (qui la pagina con i modelli principali) sono ormai disponibili a prezzi piuttosto accessibili, si parla spesso di poche decine di euro in più rispetto ai modelli in solo nero.

La grande precisione dei raggi laser, consente risoluzioni sempre più elevate, si può arrivare fino a 9600×1200 dpi cioè punti per pollice.

Le stampanti laser hanno quattro toner, oltre al nero, anche celeste, magenta e giallo, quindi inevitabilmente i costi di gestione divetano più elevati, anche se sempre inferiori alle getto d’inchiostro. I modelli di fascia alta stampano la pagina in quattro diverse passate, mentre quelli di fascia più bassa fanno tutto in un solo passaggio.
I vantaggi sulle stampanti a getto d’inchistro sono notevoli: sono più veloci e precise e permettono risoluzioni più elevate. Possono essere dotate di interfaccia di rete, o anche essere Wireless in modo da servire comodamente più PC in rete.
Ecco un esempio di laser economica della HP:

5. Le laser multifunzione con scanner

Questo tipo di stampanti, tra le più richieste, permettono non solo di stampare con la qualità e la rapidità tipiche delle laser, ma anche di avere a propria disposizione un vero e proprio ufficio con la possibilità di scansionare riviste, libri e documenti e di averli in formato elettronico; con la funzione copia è possibile usare questo tipo di stampanti come vere e proprie fotocopiatrici.

Il tipo di collegamento è quasi sempre USB 2.0, mentre i modelli più avanzanti integrano la possibilità di accesso Wireless, permettendo così di posizionare la stampante anche lontano dal PC, oppure di usarla con più computer collegati in rete. Alcune inoltre hanno la funzione fax.
Consiglio: controllare il tipo di scanner e il suo coperchio se si devono scansionare libri voluminosi, alcuni modelli hanno il coperchio estensibile lateralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *